un-capolavoro-di-gusto:-tagliolini-al-tartufo
Spread the love

Ricetta tagliolini al tartufo

Se avete a disposizione un tartufo, magari della qualità più rinomata, il tartufo bianco d’Alba, e volete stupire i vostri amici con un piatto semplice da realizzare ma dal gusto indimenticabile, la ricetta che state cercando è proprio questa!

Difficilmente nella cucina italiana si può arrivare ad un risultato tanto gustoso con tanta semplicità. I tagliolini al tartufo sono un vero e proprio gioiello della tavola per tutti i buongustai.

Nella ricetta originale gli ingredienti sono pochissimi proprio per esaltare il grande protagonista di questo piatto: il tartufo. Burro e parmigiano infatti riescono ad accompagnare il famoso tubero senza andare a coprirne il profumo penetrante.

Per realizzare questa ricetta è possibile utilizzare sia il tartufo bianco che quello nero. Ricordiamo a chi non ha molta dimestichezza con i tartufi che quello bianco, di cui il più noto è quello di Alba, ha un gusto più delicato e si presta ad essere mangiato crudo; quello nero, di cui il più noto è quello di Norcia, ha un gusto più deciso ed è più versatile visto che può essere mangiato sia cotto che crudo.


tagliolini al tartufo

Ingredienti ricetta tagliolini al tartufo

Gli ingredienti fondamentali per questa ricetta, se si vogliono sfamare 4 persone, sono: circa 4 etti di taglioni all’uovo, 1 tartufo bianco, burro, Parmigiano Reggiano e sale.

Come già evidenziato dagli ingredienti il piatto è molto minimale ma per rendere speciale un piatto semplice bisogna prestare molta attenzione ai dettagli.

Come si fanno i tagliolini al tartufo

Per prima cosa, ovviamente, bisognerà prendere il nostro tartufo bianco e pulirlo per bene. Per farlo vi suggeriamo di utilizzare uno spazzolino o un panno appena umido. È importante eliminare qualsiasi residuo di terra o di impurità.

Mentre vi occupate della nettezza del vostro tartufo potete intanto mettere l’acqua di cottura per la pasta sul fuoco. La pentola deve essere riempita con acqua abbondante che andrà salata.

Una volta che l’acqua avrà raggiunto la fase di bollitura potremmo andare ad immergere i nostri tagliolini. Intanto che questi iniziano la cottura prendete una padella, mettetela su un altro fuoco e fate sciogliere il burro.

Una volta che il fondo della padella sarà ben caldo e unto dal burro grattugiate su di essa un poco di tartufo e aggiungete un pizzico di sale.

A questo punto sarà necessario unire le parti e renderle poi indimenticabili con dei tocchi di classe. A fine cottura infatti scoleremo i nostri tagliolini ancora al dente.

Li verseremo in padella e li faremo saltare insieme al preparato di burro, sale e tartufo per circa un minuto. Poi grattugeremo sulla padella anche un po’ di Parmigiano e mescoleremo bene il tutto.

Al momento di servirli andremo ad aggiungere ai nostri tagliolini, direttamente in tavola, delle lamelle sottili di tartufo. Un capolavoro di gusto.

Leave a Reply