tartufo-bianco-pregiato
Spread the love

Il Tartufo Bianco Pregiato (tuber magnatum Pico), conosciuto nel mondo come Tartufo Bianco Pregiato di Alba, si raccoglie dal 15 Settembre al 31 Gennaio.

Il Tartufo per eccellenza, il più ambito, sia da esperti chef che da single, di tutto il mondo.

Il suo aroma è inconfondibile, soave ma intenso, vellutato ma deciso.

DESCRIZIONE DEL TARTUFO BIANCO PREGIATO FRESCO

Il Tartufo Bianco Pregiato (tuber magnatum Pico), conosciuto nel mondo come Tartufo Bianco di Alba ha un aroma inconfondibile, soave ma intenso, vellutato ma deciso.

La gleba (polpa interna) è caratterizzata da un colore che va dal rosa cipria al rosa intenso, quasi marrone, con venature molto sottili.

Il peridio (scorza esterna) è liscia, dal colore giallo chiaro all’ ocra in base al luogo di raccolta. Infatti è proprio la diversità di ambienti che dona caratteristiche e profumi diversi che rende ogni tartufo unico nel suo genere.

PERIODO DI RACCOLTA  DEL TARTUFO BIANCO PREGIATO

Il Tartufo Bianco Pregiato (tuber magnatum Pico) si raccoglie DAL 15 SETTEMBRE AL 31 GENNAIO.

DOVE CRESCE IL TARTUFO BIANCO PREGIATO

L’habitat ideale dove si sviluppa è ricco di vegetazione, umido con poca insolazione, nei fondovalle, lungo corsi d’acqua e nei boschi dove si mantiene una giusta umidità. Si trova a quote che vanno da 100 fino ai 500/600 metri s.l.m.. Le specie arboree con cui meglio vive in simbiosi sono le Querce, i Salici, i Carpini, i Tigli e i Pioppi.

La ricerca di questo rarissimo fungo è tra le più difficili, in quanto è l’unico Tartufo che può trovarsi anche ad un metro di profondità e questo ancor di più ci fa capire la sua rarità e la sua difficoltà nell’ individuarlo.

IL TARTUFO BIANCO PREGIATO IN CUCINA

Il Tartufo Bianco in cucina non tollera le alte temperature infatti si consiglia di usarlo esclusivamente a crudo. Per esaltare i suoi meravigliosi profumi si cerca sempre di legarlo ad un condimento grasso che in questo caso è il burro.

Consigliato sull’ uovo all’occhio di bue, su primi piatti o risotti, ideale sulla fonduta di formaggi.

Ricetta consigliata: RAVIOLI RICOTTA E TARTUFO BIANCO

MODALITÀ D’USO

Si consiglia di lavare il Tartufo solo all’ occorrenza con l’ausilio di una spazzola a setole morbide sotto l’acqua corrente fredda e di asciugarlo bene con carta assorbente prima dell’uso.

È preferibile consumare il Tartufo Bianco Pregiato a crudo per non perdere il suo aroma raffinato.

Pertanto è opportuno utilizzare una affetta tartufi per tagliarlo a fette molto sottili per impreziosire i vostri piatti.

Scopri Come Utilizzare E Conservare Il Tartufo Fresco  e Come utilizzarlo in Cucina  

Leave a Reply