ippocastano-(aesculus-hippocastanum)
Spread the love
Dettaglio del fiore e delle foglie.

Ippocastano (Aesculus Hippocastanum):

Pianta d’alto fusto molto diffusa in tutta Europa come ornamento. La su altezza può arrivare tra i 25-30 metri e può avere una chioma fino a 10 metri di diametro, la sua forma può essere tondeggiante se potata nei rami bassi, altrimenti assume una forma piramidale. Le foglie sono composte da 5-7 lamelle ovali più strette sull’attaccatura e finiscono a punta la sua lunghezza arriva a 20 centimetri, presenta i bordi seghettati e sono di colore verde scuro brillante nella parte superiore, mentre nella parte inferiore verde chiaro con le venature in evidenza. I fiori sono a grappolo rovesciato che raggiunge i 20 centimetri di lunghezza, è composto da una cinquantina di fiori di color bianco macchiati di rosso o giallo nella parte centrale, ogni fiore ha 5 petali che formano un piccolo calice, la fioritura avviene tra aprile e maggio.

dettaglio dei frutti e delle sue capsule.

I frutti sono racchiusi in capsule verdi con alcuni aculei grossolani e diradati, che si aprono in tre spicchi per rilasciare il seme o più semi dal colore bruno scuro, è chiamato Castagna Matta e hanno un odore sgradevole, e sono tossiche. Questa pianta con i suo frutti non va confusa con il Castagno molto simile, le differenze stanno nelle capsule e nel frutto. Il frutto dell’Ippocastano è tossico ma non per tutti gli animali, in dosi limitate i suini, i bovini da carne e vacche da latte non risulta velenoso, mentre non va somministrato mai in conigli, cani, gatti, cavalli, scoiattoli e roditori in generale, per gli umani è tossico e provoca vomito e nausea, in dosi massicce provoca emorragie di difficile risoluzione.

Leave a Reply