la-semplicita-del-gusto:-la-frittata-al-tartufo
Spread the love

Ricetta frittata al tartufo

Se quello che cercate è un secondo piatto incredibilmente semplice da realizzare ma gustoso e pieno di aromi inconfondibili, dovreste scegliere tra i piatti a base di tartufo.

Questo tubero infatti consente di aggiungere un sapore e un odore fantastico a qualunque tipo di primo o secondo piatto. Senza dubbio la tradizione culinaria italiana ha decretato una sentenza: il tartufo si sposa bene con l’uovo.

Non per nulla i grandi primi piatti della tradizione a base di tartufo, come le tagliatelle al tartufo, gli strangozzi al tartufo, i tagliolini al tartufo… vengono realizzati rigorosamente con pasta all’uovo.


frittata-al-tartufo

Per questa ragione vi andremo a proporre un secondo piatto, che può essere presentato come contorno, che ha come principali protagonisti proprio questi due alimenti: l’uovo e il tartufo.

Si tratta di un piatto di una facilità disarmante nella realizzazione ma che offre un risultato degno di un vero e proprio gourmet: parliamo della frittata al tartufo!

Gli ingredienti per questa ricetta facilissima da realizzare sono pochi e per questo devono essere ben selezionati e di alta qualità. Innanzitutto ci servirà un tartufo nero, preferibilmente di Norcia, di circa 100 grammi.

Saranno necessarie, per una frittata di dimensioni accettabili, 5 uova, meglio se scegliete uova biologiche da galline allevate all’aperto. Ci serviranno inoltre anche un poco di succo di limone, della crema di latte, olio e sale.

Come si fa una frittata al tartufo

Per prima cosa bisogna pulire in maniera impeccabile il tartufo. Per farlo potete utilizzare uno spazzolino o un pennello con le setole semirigide. E’ bene utilizzare in aggiunta anche un panno umido.

Una volta che ci si è assicurati di avere eliminato ogni residuo di terra e di impurità varie, andremo a tritare in maniera del tutto grossolana il nostro tartufo nero.

A questo punto andremo a sbattere le uova in una terrina, aggiungendo un cucchiaino di crema di latte, uno spruzzo di limone e del sale.

Una volta mescolato il tutto andremo ad aggiungere al composto anche i pezzetti di tartufo. Gireremo ancora un poco in modo da amalgamare anch’essi al composto.

A questo punto metteremo un poco d’olio d’oliva extravergine su una padella e la metteremo sul fuoco in modo che l’olio si scaldi. Quando il fondo della padella sarà ben caldo andremo a versare il composto e lasceremo cuocere a fiamma bassa.

Quasi a cottura ultimata, grazie ad un piatto, andremo a girare la frittata in modo da cuocerla da entrambi i lati. Servite quando ancora la frittata al tartufo ha una consistenza piuttosto morbida.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *