Spread the love

I ricercatori israeliani hanno affermato di essere riusciti a coltivare tartufi commerciali nel deserto il cui prezzo di mercato raggiunge $ 120 per libbra, leggermente inferiore al costo dell’argento e quattro volte quello dell’uranio.

I ricercatori del Ramat HaNegev Desert Agriculture Center nel sud di Israele hanno fatto un passo avanti nello stimolare una simbiosi tra il fungo Terfezia leonis, che si verifica raramente e in modo imprevedibile in natura, e il comune arbusto del deserto Helianthemum sessiliflorum, Ynet ha riferito giovedì.

È la prima volta che il tartufo, una prelibatezza molto ricercata in tutto il Medio Oriente e oltre, è stato coltivato, secondo Ramat Negev. I ricercatori hanno affermato che gli agricoltori saranno in grado di raccogliere in piccole aree raccolti senza precedenti.

Sia il fungo che il suo arbusto ospite richiedono poca acqua e nessun fertilizzante, rendendo la coltivazione di Terfezia leonis potenzialmente la coltura agricola più conveniente di Israele. La coltivazione commerciale da parte degli agricoltori israeliani potrebbe iniziare già dal prossimo anno.

I beduini nella regione israeliana del Negev sono occasionalmente in grado di estrarre piccole quantità di tartufo del deserto con le loro capacità di localizzazione. Ma l’offerta è scarsa, inaffidabile e ad alta intensità di manodopera, afferma il rapporto.

Ofer Guy, lo scienziato responsabile dell’esperimento riuscito, disse a Ynet che l’arbusto fornisce gli zuccheri necessari per il fungo sotterraneo – che a sua volta fornisce alle radici della pianta minerali cruciali e soprattutto fosforo.

“In natura avresti bisogno di vaste aree solo per ottenere la quantità di tartufi che coltivavamo nel campo sperimentale”, ha detto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *