Spread the love

Settembre, tempo di aperture a Roma. Le novità sul fuoco sono tante ed ecco una panoramica di quello che troverete in città con una buona concentrazione di aperture a Roma nord. L’area di Ponte Milvio e di Prati, che fino all’anno scorso erano state piuttosto avare, si sono risvegliate e vogliono giocare un ruolo di primo piano sul palcoscenico gastronomico della Capitale. A guidare questa rivoluzione topografica avevano iniziato Romeo, Panificio Bonci, Coquis e Officine Farneto. Ora scendono in campo Settembrini e Stefano Callegari.

1. Birra e Porchetta

A guidare c’è l’apertura più attesa, cioè il nuovo indirizzo di (via) Settembrini. Birra e Porchetta ha aperto sulla strada che costeggia la libreria Settembrini, via Ciro Menotti. Ambiente raccolto per un locale che ha intenzione di raccogliere quanti sono alla ricerca di uno spuntino veloce anche per aver saltato l’orario canonico di pranzo (Birra e Porchetta resta aperto fino alle 16).

Birra e Porchetta Settembrini Roma 06

E strizza l’occhio a chi vuole bere una buona birra senza dover per forza rivolgersi alle realtà artigianali italiane più di nicchia. L’intento è di aprire a un pubblico quanto più vasto e alle birre alla spina (Elav e Rulles) si affianca una scelta di etichette che pescano anche in altre nazioni, Europa ma anche Stati Uniti, selezionate da Carlo Paragone.

Birra e Porchetta Settembrini Roma 01
Birra e Porchetta Settembrini Roma 02
Birra e Porchetta Settembrini Roma panino

Al banco c’è Matteo De Felice che assembla panini (5 €) e bottoncini (2 €) con la porchetta fornita da artigiani a rotazione (oggi di scena Cioli, ieri c’era La Moretta di Bracciano), mentre Luigi Nastri è l’autore delle salse che accompagnano (salsa peperoncino verde e confettura di pomodorini quelle assaggiate ma ce ne sono altre 4: melanzane e mentuccia, olio di rucola, peperoni, mela verde e cannella).

2. Roma Beer Company

Roma Beer Company 01
Roma Beer Company 02
Roma Beer Company 04
Roma Beer Company 05
Roma Beer Company 06

Grande fermento, a piazza di Ponte Milvio, accanto allo Stadio Olimpico che oltre a luogo di movida sta provando a diventare riferimento per il food. Ci prova il nuovo Roma Beer Company con Fabio Zero (proprietario del contiguo Aristocampo) e altri soci che è sul ponte di comando del locale la cui inaugurazione ufficiale è di giovedì. Le birre alla spina sono 11, ma le etichette sono più di 80. Selezione che spazia fino alle bollicine della Deus e pesca da diverse nazioni. Si beve e si mangia con tagliate, bistecche, petto di pollo marinato alla birra e grigliato, hamburger.

3. 100 Montaditos

ordina-montaditos-roma
100-montaditos-ponte-milvio-roma
100-montaditos-ponte-milvio

Proprio di fronte, sempre in piazza di Ponte Milvio, ecco 100 Montadinos che anche in questo caso prende il posto di una banca. Il format è quello spagnolo dedicato ai panini. Un fast food mediterraneo che sarà rivisitato per il 20% con prodotti italiani mentre il layout è quello iberico con il rosso alle pareti e le piastrelle diamantate che hanno spopolato in molti locali aperti ultimamente (da Marzapane a Porto Fluviale). Il locale che apre in settimana è un test per la catena che ha deciso di aprire 15 locali solo a Roma. Ponte Milvio e il centro commerciale : con 250 posti a sedere e con l’apertura nel centro commerciale sulla Prenestina previsto entro la primavera del 2014, il gruppo fondato da Jose María Fernández Capitán mette la testa di ponte per un’invasione. 100 Montaditos ha intenzione di aprire in Italia tra 60 e 100 locali nei prossimi 10 anni e di dire la sua nel panorama del fast food come ha dichiarato Rosa Madrid con il sogno nel cassetto di aprire a Londra entro Natale.

4. Trapizzino Ponte Milvio

trapizzino Ponte Milvio
trapizzino-ponte-milvio

Punta di diamante dell’offensiva su Ponte Milvio è però Stefano Callegari, l’inventore del trapizzino che mette sul fuoco sempre idee nuove in tema di pizza. Non si discosterà dal format della “pizza a taglio”  triangolare la nuova apertura proprio a lato del 100 Montaditos e porterà il nome che ha reso famoso il suo inventore, quindi Trapizzino. La pizzeria disporrà anche di uno spazio all’aperto dove sedersi. In attesa dell’apertura a novembre, i frequentatori di Ponte Milvio potranno allungarsi fino all’Auditorium dove, venerdì 27 settembre alle ore 15:00 nel corso di Taste of Roma, ci sarà il primo appuntamento con i lettori di Dissapore Media Network e con Stefano Callegari e il suo trapizzino.

5. Magnifica Pizza

Pizzeria Magnifica nuova apertura a Roma
Prodotti pizzeria Magnifica
Sala della pizzeria Magnifica a Roma

E sempre di pizza si parla con Magnifica, la nuova pizzeria di Maurizio Valentini che, dopo aver aperto numerose pizzerie da asporto (Teresina, Tradizione e Tommasino, l’Evoluzione) passa al disco tondo. Ingredienti: forno a legna Valoriani, farine integrali,  lievitazione lunga a 48 ore con lievito di birra, mozzarella di bufala Auriemma, uova San Bartolomeo. Il focus è sulla territorialità come dimostra il menu della pizzeria che apre lunedì 16 settembre a via Ugo De Carolis 72D: Carbonara al Contrario, Amatriciana migliorata e le pizze d’autore degli chef Marco Bottega, Arcangelo Dandini, Pasquale Torrente, Antonello Migliore, Andrea Dolciotti, Stefano Preli, Paolo Trippini. Secondo uno schema che non è nè romano nè napoletano.

6. L’Officina Settembrini

nuovo-settembrini

E chiudiamo come abbiamo aperto, cioè con il quinto locale di Settembrini che in un’altra via adiacente alla Libreria (via Giuseppe Avezzana) aprirà uno store di Food Design: 400 metri quadri per un concept che vede la multifunzione spinta sino all’acquisto degli oggetti e degli arredi secondo formule in parte conosciute ma che promettono di fare arrivare l’eccellenza gastronomica nelle sporte del quartiere Delle Vittorie. Nome suggestivo richiamato dall’attività che c’eratempo addietro, un’Officina meccanica il cui nome lega cibo e design, tavola e oggetti. Cinque gli spazi previsti con una spettacolare sala dei caciocavalli la cui selezione è affidata a Salvatore De Gennaro della Tradizione di Vico Equense che già ha messo a punto l’offerta del Cafè. I lavori procedono e c’è già l’opzione per un locale più grande. Ufficialità a chiusura della Festa dei 10 anni (in corso di svolgimento) per quella che si configura come una piattaforma distributiva di prodotti eccellenti (gli scout sono in giro da tempo per l’appuntamento).

Tutto qui? No, c’è ancora spazio per idee nuove che vedranno la luce sempre tra Prati, Piazza Mazzini e Ponte Milvio. I motori, insomma, si stanno scaldando per l’autunno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *